Per saperne di più sul

Concorso per saggi brevi

L'uomo digitale

Traccia per la stesura del saggio breve

Il tema della digitalizzazione sembra essere sulla bocca di tutti. Moltissimi sono i settori interessati dalle trasformazioni dei formati e dei modi di produzione e circolazione di documenti, immagini, suoni ed informazioni resi possibili dalle tecnologie sviluppatesi a partire dagli ultimi quarant'anni con la diffusione di internet. Dagli archivi delle biblioteche di tutto il mondo, alle piccole e grandi operazioni economiche e finanziarie, dagli iter burocratici delle amministrazioni locali e globali alla produzione di immagini ed alla comunicazione istantanea, la corsa alla codificazione delle attività e delle informazioni ha cambiato i modi di agire ed interagire ed ha guadagnato una straordinaria pervasività nel quotidiano. Se da un lato stiamo senza dubbio acquisendo capacità che sembravano impensabili solo mezzo secolo fa, come l'ubiquità (capacità di essere allo stesso tempo in più luoghi), oppure un’estensione vertiginosa della memoria (tramite l’uso di archivi digitali e dell’accesso immediato alle informazioni), dall’altro, tuttavia, emergono problematiche relative al ruolo attivo dei soggetti negli scenari di un futuro ipertecnologico che si fa sempre più prossimo. Ad essere messa in questione sembra proprio la nostra capacità, in quanto soggetti, di immaginare un futuro in cui i frutti di queste trasformazioni siano al servizio delle più alte capacità decisionali e di pensiero degli individui e delle comunità.

Per questo motivo, vogliamo chiederti:

  • Quali sono e quali saranno le reali implicazioni della digitalizzazione in termini di estensione delle capacità umane?
  • La percezione di noi stessi sta cambiando nell'era digitale?
  • Attraverso l'uso di queste tecnologie, sono gli individui che stanno diventando digitali? E come è possibile definire l’individuo digitale?

 

In sintesi, la domanda a cui vorremmo che tu rispondessi è:

"In che modo la digitalizzazione sfida l’idea tradizionale di individuo? E quali scenari è possibile immaginare, nel futuro prossimo, per gli individui e le comunità?”

Vogliamo conoscere la tua posizione sull’argomento! Più chiara è la sua formulazione e le argomentazioni che la sostengono, meglio è!

 

Premi in palio

Sarà assegnato un premio in denaro per un totale di 500 franchi!

I cinque migliori saggi saranno pubblicati su Philosophie.ch!

Le autrici e gli autori dei tre migliori saggi saranno premiati personalmente dalla giuria il 19 novembre 2020!

Il 3° premio è un buono per l'acquisto di libri del valore di 50 franchi!

Il 2° premio è un buono per l'acquisto di libri del valore di 150 franchi!

Il 1° premio è un buono per l'acquisto di libri del valore di 300 franchi!


Le autrici e gli autori dei cinque migliori saggi saranno informati via e-mail il 1° settembre 2020. Buona fortuna!

Condizioni di partecipazione & regole per la redazione

Hai tra i 16 e i 20 anni, vivi in Svizzera e ti interessa la filosofia? Allora questo concorso è pensato proprio per te!

Il saggio non dovrà superare le tre pagine A4 (dimensione carattere 11) e dovrà essere inviato entro il 30 giugno 2020 (come Word / Openoffice / open text file) via e-mail a info@philosophie.ch. Alla fine del saggio devono essere indicati: il nome dell'autore, la data di nascita, l'indirizzo privato e l'indirizzo e-mail.

Inoltre, il seguente testo dovrà essere riportato alla fine del saggio (il che significa che il suo contenuto è considerato accettato):

Assicuro di aver scritto io stesso il saggio in maniera indipendente, di non aver usato altre fonti diverse da quelle indicate e di aver indicato tutte le citazioni come tali.

 

Giuria & valutazione

La giuria è composta da un insegnante di filosofia della scuola superiore e da un docente universitario esperto nel campo dell'identità e della digitalizzazione. I saggi saranno giudicati senza che i valutatori conoscano i dati personali dell'autore (o degli autori) e verranno valutati sulla base della coerenza argomantativa, della capacità analitica, dell'originalità e della qualità dell'espressione linguistica.